slide1

Montepulciano d’Abruzzo Riserva DOC “A Marianna”

Dalle uve dei nostri vigneti più vecchi, che superano ormai il mezzo secolo di vita, e da una prolungata maturazione in rovere, nasce il Montepulciano Riserva A Marianna.
Ricco di corpo e struttura, si accompagna a carni rosse e formaggi a lunga stagionatura della tradizione culinaria abruzzese. E’ perfetto, inoltre, come vino da meditazione.

In vigna

montepulciano-d-abruzzo-riserva-doc-praesidium

Vitigno
100% Montepulciano
Estensione dei vigneti
1 ettaro
Ubicazione dei vigneti
Zona pedemontana collinare a occidente della Valle Peligna, provincia de L’Aquila, Abruzzo. Circa 400 metri s.l.m.
Suolo
Di origine alluvionale, argilloso e particolarmente ricco di sassi silico-calcarei. Substrato a tratti roccioso.

Microclima
Basso livello di umidità garantito da una sostenuta ventilazione, dalla presenza delle vette più alte dell’ Appenino e dalla lontananza dalla costa.Elevata escursione termica fra il giorno e la notte durante la stagione estiva.
Tipo di impianto
Filari a singolo e doppio cordone speronato
Età media dei vigneti
55 anni
Densità di impianto
4000 ceppi per ettaro
Resa media per ettaro
30 quintali
Operazioni manuali
Potatura invernale, potatura verde, spollonatura, sfogliatura. Zappatura manuale alla base delle piante (senza ausilio di diserbanti chimici)
Concimazioni
Prodotti naturali: stallatico o sovescio
Trattamenti
Rame e zolfo (prodotti bio, non sistemici)
Vendemmia manuale
Realizzata entro la prima metà del mese di Ottobre, impiegando cassette da 20Kg, in modo che l’uva pervenga integra in cantina

In cantina

Vinificazione
Fermentazione spontanea in botti di acciaio con macerazione di circa 12 giorni
Maturazione
Circa 24 mesi in acciaio
Invecchiamento
Circa 42 mesi in botti di rovere di Slavonia (6,5 hl) e tonneaux francese (4,5hl)
Affinamento in bottiglia
Almeno 6 mesi
Nota importante
Il vino non viene né pastorizzato né filtrato, ma subisce solo decantazione naturale tramite opportuni travasi.
I solfiti vengono aggiunti in quantità molto inferiori al limite massimo imposto dalla certificazione biologica

powered by | 2012 © VINIPRAESIDIUM.IT